benvenuti nel nostro angolo di mondo!

Io sono mamma Michela e Nicole la bimba o "mimma" come diceva lei da piccolina,ma ci sono anche papà Orso,la tataElisa,il tatoGabriele,i gatti Garfield e Susy,Sara,il cane Lucky e la cricetina Chiara...tutti assieme formiamo "la banda del cucchiaio di legno"!ci definiscono un pò "pittoreschi" e lo prendiamo come un complimento,di sicuro facciamo le cose come ci dice la nostra testa e il nostro cuore in barba alle critiche!
Trovo che la televisione sia molto educativa. Ogni volta che qualcuno l'accende, vado in un'altra stanza e leggo un libro. Groucho Marx

lunedì 8 marzo 2010

Più che auguri..riflessione

Auguro a tutte le donne del mondo di raggiungere la serenità di cui hanno bisogno,di essere rispettate ogni giorno in ogni aspetto della vita,di avere veramente parità di diritto... Ricordiamo le lavoratrici che nel 1908 a New York sono morte per difendere i loro diritti,ma pensiamo anche a tutte le donne che nella storia hanno subito torture e morte, ed ancora oggi quelle che sono trattate come esseri inferiori.Rivolgo l'invito alle donne adulte a far capire alle giovani l'importanza di questa giornata,che magari non deve esser una scusa per fare baldoria e rendere il ruolo di donna ancora più superficiale di quello che già ci propinano...

4 commenti:

  1. Finalmente riflessioni anzichè auguri!!!!!!!!
    La penso esattamente come te!!!!
    Più che una festa è una commemorazione!!!
    un salutino veloce veloce!!
    sabry

    RispondiElimina
  2. Grazie, è un bellissimo augurio!

    RispondiElimina
  3. come hai ragione ... la festa della donna ormai è solo una scusa per uscire a cena e partecipare a spettacoli di spogliarello maschile ... ma noi donne siamo molto di più!!!
    ciao Patrizia

    RispondiElimina
  4. Se la festa della donna è una sorta di carnevale in cui tutto è permesso, non la festeggio, ma se diventa un'occasione di conoscenza e riflessione, ben venga!

    RispondiElimina